Intervista: The Pexion

 

PexionIl 24 ottobre mi sono recato allo storico Pnx bar di Padova nella nuova sede in Via Tiepolo 11 per il concerto dei The Pexion. L’epilettico trio è stato nominato parecchie volte in questo blog e in quella serata mi hanno concesso un intervista. Sono riuscito a parlare  solo con Johnny (batteria) e Tega (contrabbasso) mentre Sciepp (voce e chitarra) si rinfrescava con delle birre all’interno del bar.

 

EUBPDV: Com’e nato il progetto “The Pexion”?
 J: Il progetto è nato l’estate scorsa con la presenza di sola batteria e chitarra. Inizialmente suonavamo unicamente cover poi nella primavera di quest’anno abbiamo deciso di proporre canzoni nostre. Nello stesso periodo è entrato nella band il contrabbassista e di conseguenza è mutato anche il sound del gruppo.
T: Il contrabbassista dei Green Moon Sparks!
J: Niente po’ po’ di meno che il contrabbassista dei Green Moon Sparks! Dopo un paio di prove con il terzo componente abbiamo trovato subito la giusta intesa, ci siamo concentrati sui pezzi nostri eliminando le cover e abbiamo fissato le prime date. Così nasce il vero e proprio progetto “The Pexion”.

 

EUBPDV: Quale arcano si cela dietro al nome “The Pexion”?
J: Pexion è il nome di un farmaco veterinario, più precisamente un antiepilettico per cani. Il Chitarrista aveva un cane che soffriva di epilessia e quotidianamente gli somministrava il Pexion.
T: Quando è mancato il cane hanno cominciato a somministrarlo a noi! (ridono)
J: Possiamo considerarlo un tributo al defunto cane. Abbiamo aggiunto il “The” altrimenti la causa farmaceutica ci fa il culo. Poi abbiamo avuto occasione di provare il farmaco (ridono ancora)

 

EUBPDV: Il vostro sound è molto particolare, unisce diversi generi musicali. Quali sono i gruppi che vi hanno ispirato maggiormente?
J: Ovviamente abbiamo diverse influenze musicali.
T: A me piace dire che è come se Jonny Cash avesse incontrato i Clash!
J: Poi visto che il chitarrista ha origini mediterranee, essendo calabrese, ha aggiunto una nota di “tarantella” al nostro stile. Comunque la base che ci ha legato è il punk.
T: Secondo me nelle nostre canzoni si sente che il sound caldo del sud incontra lo speed del nord.

 

EUBPDV: Quali sono i vostri progetti futuri?
J: Stiamo per ultimare un mini album in uscita a fine Novembre, ma non abbiamo ancora deciso il formato.
T: Sicuramente lo metteremo in free download ma abbiamo intenzione di stampare dei CD e probabilmente anche dei vinili da collezione, che in questo periodo “ai ragazzi piace”.
J: Diciamo che siamo andati contro il panorama musicale padovano incentrato sui gruppi cover. Forse può sembrare un gesto abbastanza azzardato ma crediamo in quello che facciamo e andiamo avanti.

 

EUBPDV: Avete già pensato a un titolo per il mini album?
T: Si pensava a “Sporchi Poveri Ignoranti” ma non è ancora confermato. Sicuramente faremo una canzone  con questo titolo ma non è detto sia inserita in questo lavoro o nel prossimo.

 

EUBPDV: Se qualcuno dei nostri lettori vuole venirvi a sentire, dove vi trova?
J: Abbiamo date fissate a Padova fino a Dicembre (per sapere dove, tenete d’occhio la loro pagina Facebook. Troverete il link alla fine dell’intervista) poi con l’ uscita del disco speriamo di suonare anche altrove.
T: Intanto ci stiamo lavorando la zona (ridono).
J: Vogliamo approfittarne finché i “The Pexion” sono una cosa fresca. Suoniamo tutti e tre insieme da meno di un anno e di conseguenza solo adesso stiamo trovando la compattezza musicale come gruppo.

 

EUBPDV: Grazie mille per il tempo che ci avete dedicato e chiudete l’intervista come meglio credete.

J: Rock and roll all night and party everyday!

Pagina Facebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...